Piccola scienza del filo

Esistono oltre 100 tipi diversi di filettature: dall'ACME, una filettatura trapezoidale americana, all'Yv, la filettatura tonda turca. Questa grande varietà ha origini storiche e culturali. Molte nazioni e molti settori hanno elaborato norme proprie. Il settore aeronautico, ferroviario e anche l'industria svizzera degli orologi lavorano secondo i propri standard. In questa sede desideriamo presentarvi brevemente i tipi più spesso utilizzati per la tecnologia delle tubazioni:

Filettatura cilindrica / parallela (G)

Il diametro della filettatura è uguale sull'intera lunghezza. L'avvitatura avviene senza esercitare forza fino all'arresto su un pezzo cilindrico corrispondente. Questo tipo di filettatura è adatto al fissaggio. Non genera una funzione di tenuta. Ad esempio SERTO realizza tutte le filettature tra dado di raccordo e corpo del raccordo in forma cilindrica. Queste filettature trattengono saldamente l'anello di serraggio e quindi il tubo sul corpo. Se la filettatura cilindrica deve essere utilizzata come filetto maschio, è necessaria una tenuta supplementare garantita da un bordo metallico (DIN 3852-2, forma B e forma A con disco di tenuta supplementare) o da una guarnizione non metallica.

Il vantaggio di questa filettatura è la modalità di tenuta: grazie all'arresto, il raccordo montato ha una profondità di avvitamento definita che non varia neanche dopo ripetuti montaggi. Anche la guarnizione stessa resiste a vari montaggi. Tuttavia per il risultato della tenuta sono fondamentali una buona qualità del materiale e una superficie di tenuta piana.


Filettatura conica (R)

Il diametro della filettatura aumenta da un passo all'altro. All'avvitatura in una filettatura cilindrica la coppia aumenta. In teoria, questa combinazione chiude a tenuta grazie alla compressione e all'inchiavettamento di entrambe le parti del raccordo. A causa delle tolleranze di lavorazione, l'effetto di tenuta viene ottenuto solo per mezzo di un nastro di tenuta (nastro in PTFE) o di un materiale di tenuta applicato. Le filettature coniche sono più economiche di quelle cilindriche perché la fabbricazione e i requisiti di qualità sono meno complessi. Durante l'impiego e in particolare in caso di montaggi ripetuti emerge un punto debole: i materiali di tenuta devono essere riapplicati dopo ogni operazione di smontaggio. A causa dello spessore del materiale di tenuta, che non può mai essere determinato con precisione, la profondità di montaggio del raccordo può variare. Le tubazioni prefabbricate possono quindi risultare troppo lunghe o troppo corte. Nel caso di elementi come raccordi angolari o raccordi a T, la filettatura conica è tuttavia vantaggiosa poiché l'orientamento dei componenti può ancora essere regolato.

  • La filettatura BSP (British Standard Pipe) (G) viene chiamata anche filettatura Whitworth, dal nome del suo inventore. Il diametro della filettatura viene indicato in pollici, l'angolo del filetto è di 55° e si tratta della filettatura più utilizzata in Europa e anche da SERTO. Nella variante BSPT la filettatura è conica. In SERTO, le dimensioni della filettatura sono indicate sulle superfici della chiave. (ad esempio: 1/8)
  • La filettatura americana per tubi NPT (National Taper Pipe) è una filettatura interna/esterna conica definita nella norma ANSI B 1.20.1. I diametri esterni sono indicati in pollici. Sulla superficie della chiave SERTO, la dimensione della filettatura è seguita dalla sigla NPT (ad esempio 1/8 NPT)
  • La filettatura metrica ISO (Mz), chiamata anche filettatura normale, è una filettatura standard a livello mondiale. I diametri del filetto sono indicati in mm.  La marcatura sull'apertura della chiave SERTO è indicata ad esempio con: M8x1.
     

Estratto da Uptodate 41

Guarnizione di filettature

Guarnizione con bordo

Guarnizione con O-ting

Guarnizione con Loctite®

Guarnizione con nastro di tenuta in PTFE