Contenuto - PVDF

Programma PVDF (Polivinilidenfluoruro)
SO 2....

La resistenza chimica per le alte scale

  • Raccordi, valvole, accoppiamenti
  • Ø 4 - 16 mm
  • max. 10 bar
  • -40°C a +100°C
  • per aria, gas e liquidi aggressivi in ambienti aggressivi
  • ad es. laboratori, chimica, trattamento delle acque

Caratteristiche, particolarità
- montaggio facile e veloce
- ampia gamma
- elevata resistenza alle sostanze chimiche

Applicazione
Per collegare tubi in plastica, in casi dove la resistenza alle sostanze chimiche é richiesta.

Materiale
Il fluoruro di poliviniliene (PVDF) è particolarmente resistente ad agenti corrosivi e idrocarburi alifatici, aromatici e clorurati, acidi carbossilici, sostanze alcooliche e mercaptani.
Il PVDF non è resistente ad ammine alcaline, alcali e metalli alcalini.

Resistenza alle sostanze chimiche
Per ulteriori informazioni sulla resistenza alle sostanze chimiche, ved. appendice.
Queste informazioni non hanno carattere limitativo. La mancata indicazione di sostanze chimiche e temperature non intende affermare nulla sulla possibilità di un loro eventuale utilizzo. L‘idoneità di ciascun singolo caso dovrà venire verificata in condizioni di esercizio.

Pressione nominale PN
10 bar a 23°C (fattore di sicurezza 3)

Gamma di temperature
da -40°C a +100°C

Tubi da utilizzare
La tolleranza si riferisce a tubi e tubi flessibili con superficie pulita e spessore di parete uniforme. Fare riferimento anche alla sezione relativa ai tubi e ai tubi flessibili.

Conformità al FDA
Il fluoruro di polivinilide (PVDF) corrisponde al CFR* 21, §177.2510 del FDA (Food and Drug Administration, USA) e può essere utilizzato per l‘uso in contatto con alimenti.
*Code of Federal Regulations

Coefficiente di pressione come % della PN